sabato 30 maggio 2009

Dopo un periodo di lunga astinenza da "creatività", causa forza maggiore....ho ripreso in mano la modellazione, ma non ho usato paste polimeriche stavolta, perché mi son voluta cimentare con la PASTA DI MAIS.
Dopo un lungo navigare in rete , alla ricerca di ricette per la sua produzione, ho fatto una specie di....mix.

Per ora la ricetta che mi è congeniale, almeno per i pupazzetti , è la seguente :

2 bicchieri usa e getta colmi di MAIZENA ( si trova nei supermercati, nel reparto dolci)
2 bicchieri usa e getta colmi di colla vinilica , stemperata con 2 cucchiai di acqua fredda( io ho provato varie marche, ma mi trovo meglio con la VINAVIL TAPPO ARANCIO)
2 cucchiai di olio di vaselina ( trovato anch'esso da Castorama)
2 cucchiaini di essenza profumata a piacere, oppure 1 cucchiaio di succo di limone fresco.

Il bello della pasta di mais è che non serve cottura in forno, al contrario della pasta di sale o delle paste polimeriche, perciò...ne guadagna la bolletta dell'energia elettrica ;)
Altra cosa straordinaria, per me, è che i colori si "creano" a piacere, cioè:
per ottenere la pasta già colorata, basta aggiungere tempera , o colori acrilici, o pastelli ad olio grattugiati, e impastarla per bene.
Attenzione a mettere POCO colore, perché asciugandosi, la pasta di mais si restringe un pò e si scurisce.
Per rifinirla poi da asciutta, si usano acquerelli o tempere diluite, o colori acrilici o pennarelli indelebili, tipo quelli per scrivere su vetro. Per il maquillage invece( le guanciotte rosa ) si usa semplice fard, o pigmento in polvere.

Per proteggerla poi dalla polvere e dal tempo, e conservarne quindi la colorazione , si spruzza con spray trasparente acrilico, detto FLATTING, io personalmente ho usato la vernice spray cristallizzante della CWR, per la pasta al sale.
Per ora non ho altro da dire....sto comunque continuando a sperimentare ricette e colori diversi. Ciao :)

Nessun commento:

Archivio blog

Loading...